Museo internazionale e
biblioteca della musica di Bologna

Eventi / Good Vibrations | La letteratura e Lou Reed

  • >
Musica

Good Vibrations | La letteratura e Lou Reed

Good Vibrations #3
il novecento raccontato tra parole e musica

Andrea Tarabbia racconta
La letteratura e Lou Reed
live> Acusting plays Reed

Se chiedi a uno scrittore quale Andrea Tarabbia di raccontare il “suo” Lou Reed non potrà fare a meno di mettere in luce i fortissimi legami che ci sono tra il rocker e la letteratura americana della seconda metà del Novecento.
In un percorso sorprendente scopriremo così come i testi dei Velvet Underground prima, e quelli del Reed solista poi, siano pregni di debiti verso i più grandi scrittori angloamericani, nonché del grande genio della pop-art di nome Andy Warhol, fino a diventare letteratura essi stessi.
Il duo che lo accompagna propone delle riletture acustiche di alcuni tra i più grandi capolavori che il Frankenstein del Rock ci abbia lasciato, riproponendoceli forse così come sono stati composti, chitarra e voce e nulla più.

Andrea Tarabbia ha pubblicato i romanzi La calligrafia come arte della guerra (Transeuropa, 2010), Marialuce (Zona, 2011) e Il demone a Beslan (Mondadori, 2011), il saggio Indagine sulle forme possibili (Aracne, 2010) e l’e-book La patria non esiste (Il Saggiatore, 2011). Nel 2012 ha curato e tradotto Diavoleide di Michail Bulgakov per Voland e Il cimitero degli anarchici (Franco Angeli), scritto per l’Archivio di Stato di Regione Lombardia. Nel 2013 è uscito il suo racconto La ventinovesima ora, pubblicato in versione e-book nella collana Mondadori Xs. Nel 2014 ha pubblicato per Manni La buona morte, un reportage a metà tra il saggio e l’autofiction sull’eutanasia. Nel 2015 è uscito il romanzo Il giardino delle mosche (Ponte alle Grazie), premio Selezione Campiello l’anno successivo. Nel 2018, per NN editore, ha scritto Il peso del legno, un saggio narrativo con tema la croce.
Il suo libro più recente si intitola Madrigale senza suono (Bollati Boringhieri, 2019) con cui ha vinto la 57esima edizione del premio Campiello.

Acusting (ovvero Andrea Conforti alla voce ed Erik Montanari alla chitarra) è un eclettico duo di Reggio Emilia che propone un repertorio rock sempre diverso e che con la formula "Acusting plays..." si concentra su particolari e importanti artisti della storia della musica come Bob Dylan, Elvis Presley e oggi (per l'appunto) Lou Reed.

___________________________

Good Vibrations il Novecento raccontato tra parole e musica
in collaborazione con Associazione Rapsodia

Good Vibrations, ovvero le buone vibrazioni tra musica e letteratura sulle tracce di quattro “divinità” moderne che hanno animato la storia della popular music.
Quattro tra i più noti scrittori della letteratura contemporanea raccontano la mitologia dell’Olimpo del Rock, narrando le proprie interconnessioni e ossessioni con un artista da loro amato.
Accanto a loro, i musicisti sono chiamati a reinterpretare le musiche che fanno parte del nostro immaginario collettivo, in un dialogo tra letteratura e musica ogni volta unico e sorprendente.

Quando

23 Ottobre 2020
ore 18.00

Informazioni

Museo internazionale e biblioteca della musica

tel 051 2757711
fax 051 2757728
email

BIGLIETTI:
€ 6
€ 5

minori di 18 anni | studenti universitari con tesserino | Card Cultura da presentare in biglietteria il giorno del concerto

L’ingresso è consentito fino ad esaurimento posti
A causa delle disposizioni relative all’emergenza COVID-19 i posti disponibili in sala sono limitati a 48

ACQUISTA IL TUO BIGLIETTO IN PREVENDITA
da mercoledì 7 ottobre:

- presso il bookshop del Museo della musica (strada Maggiore 34) nei giorni di apertura

- on line (con una maggiorazione di € 1) su midaticket.it

NB: i biglietti acquistati non sono rimborsabili

Rassegna

#novecento 2020 - i musicisti raccontano i musicisti

Dove

Ingrandisci mappa

Museo | Museo internazionale e biblioteca della musica

Strada Maggiore, 34
40125 Bologna

Documenti