Museo del Patrimonio Industriale

Museo del Patrimonio Industriale

ex Fornace Galotti
Via della Beverara, 123
40131 Bologna
Tel. 051.63.56.611
fax 051.63.46.053

museopat@comune.bologna.it

Biblioteca - Archivio
Museo del Patrimonio Industriale

Accesso solo su appuntamento
Via della Beverara, 123
40131 Bologna
Tel. 051.63.56.613
fax 051.6346.053

museopatbiblioteca@comune.bologna.it

Eventi/Appuntamenti / Vivian Maier e il segreto della fotografia

Conferenze/Convegni

Vivian Maier e il segreto della fotografia

Martedì 4 giugno 2019 alle ore 17:45 verrà presentato, per il ciclo L’arte è donna. Incontri tra libri e opere nei musei di Bologna, il libro Dai tuoi occhi solamente di Francesca Diotallevi (ed. Neri Pozza), alla presenza dell’autrice con il coordinamento di Lara Crinò.

La figura dell’americana Vivian Maier, fotografa “di strada” autodidatta, autrice di migliaia e migliaia di scatti “rubati” che raccontano la vita americana dagli anni Sessanta agli anni Novanta, può diventare un’occasione per discutere il ruolo della fotografia nell’immaginario novecentesco, la sua intersezione con le arti applicate, i suoi mutamenti nell’era dei social media e dei selfie.
Si parte dalla biografia Dai tuoi occhi solamente (Neri Pozza) che le ha dedicato Francesca Diotallevi.

Alle ore 17:00 visita guidata alla mostra Formazione professionale, lavoro femminile e industria a Bologna, 1946-1970.

Ingresso libero, prenotazione via mail: istituzionebolognamusei@comune.bologna.it (entro lunedì 3 giugno)

 

L’arte è donna. Incontri tra libri e opere nei musei di Bologna

Nella storia dell’arte, il profilo delle donne resta spesso sfocato, le loro storie oscure. I nomi delle artiste sono, per così dire, scritti in piccolo. Negli ultimi anni però il vento è cambiato e di queste storie al femminile si è cominciato a raccontare, discutere, scrivere. Anche le istituzioni museali bolognesi diventano, tra la primavera e l’autunno del 2019, protagoniste di questa riscoperta attraverso la rassegna L’arte è donna. Incontri tra libri e opere, una serie di incontri che porta nelle sale autrici di biografie d’arte e studiose, unite per approfondire le storie dirompenti di queste donne che hanno fatto dell’arte un mestiere, una passione e una ragione di vita.

C'è un grande pubblico per il racconto dell’arte e per questo genere di storie, come dimostrano anche i successi editoriali degli ultimi anni, e i musei sono uno spazio congeniale per farle conoscere. All’interno di un museo infatti la biografia del personaggio si arricchisce del racconto del periodo storico e artistico in cui è vissuto, con la realizzazione di percorsi ad hoc che, attraverso le opere conservate nei musei, ne inquadrano la vicenda. Ogni incontro con il pubblico di L’arte è donna quindi è pensato per coinvolgere non solo l’autrice o l’autore del libro ma figure di studiose/i che di volta in volta che si siano occupati della stessa figura o del periodo in cui è vissuta. La conduzione degli incontri è affidata a Lara Crinò.

La rassegna è stata organizzata con il supporto di Hera e in collaborazione con il Patto per la Lettura Bologna e il Centro delle Donne/Biblioteca italiana delle Donne.

Il progetto grafico è stato realizzato dagli studenti del corso di Laurea triennale in Communication Design di IAAD Istituto d’Arte Applicata e Design di Bologna. La campagna è caratterizzata dalla presenza della mano di una mano femminile, che viene rappresentata attraverso dettagli e accessori che richiamano la protagonista di riferimento. La mano lascia un’impronta, che sta a significare il segno che ha lasciato la protagonista nel clima culturale e artistico in cui è vissuta.

Struttura degli incontri

h 17 visita presso collezioni/mostre (ingresso libero, prenotazione via mail istituzionebolognamusei@comune.bologna.it entro il giorno antecedente agli incontri)

h 17.45 inizio presentazione

Biografia Lara Crinò: Lara Crinò, bolognese, si è laureata in Semiotica del testo con Umberto Eco. Giornalista, si occupa di arte e cultura per Repubblica e per le pagine dell’inserto Robinson

 

 

 

Quando

4 Giugno 2019

Informazioni

Museo del Patrimonio Industriale

tel. 051 6356611
fax 051 6346053
email

Dove

Ingrandisci mappa

Museo | Museo del Patrimonio Industriale

Via della Beverara, 123
40131 Bologna