Museo Civico Archeologico

Collezioni / Ricerca / Collezione greca: la ceramica attica a figure rosse

Horo Harpocrate

statuetta bellissima

Informazioni aggiuntive

statuetta – Epoca Tarda: XXVI dinastia (664-525 a.C.)

Il bronzetto rappresenta Horo Harpocrate, il figlio della dea Isi e del dio Osiri, destinato a succedere sul trono e nel governo del Paese al padre ucciso dal malevolo Seth, suo zio. La nudità del corpo, l’indice portato alla bocca e il capo rasato con solo una lunga treccia che ricade sul lato destro del volto, sono i tipici tratti dell’infanzia che connotano questo dio fanciullo e ogni altro bambino egiziano. Il suo ruolo di sovrano in terra sul trono d’Egitto in sostituzione del padre è segnalato in questo caso dalla presenza del serpente ureo sulla fronte e di un complesso diadema costituito dalla falce lunare su cui sono sovrapposti in sequenza il disco solare, le corna di ariete e la corona bianca con piume di struzzo (atef), affiancata da due serpenti urei con disco solare.

Informazioni
Provenienza:
Materiale: Bronzo
Dimensioni: Altezza: 26 cm
Numero di inventario: MCA-EGI-EG_0160
Biografia: Museo Civico di Bologna. Catalogo di Antichità Egizie descritte dal prof. cav. Giovanni Kminek-Szedlo, Torino, 1895, n. 160; Sparagni, Tulliola, Un diavolo per capello. Dalla sfinge a Warhol Arte Acconciatura Società, Milano, 2006, B 55.
Torna all'introduzione

Immagini